Carenza idrica, chiusura del Ccr, manutenzione delle strade, dissesto, depuratore: la parola al Sindaco.

4
Share

4 Comments

  1. Francesco Guglielmo scrive:

    Salute.

    L’intervista del Sindaco, ad un anno esatto dalla elezione e dall’assunzione dei poteri sindacali, mostra una preoccupante forma di rassegnazione di fronte ai problemi della città considerati “irrisolvibili”, almeno temporaneamente, per i noti problemi economici. Come ha riconosciuto il Sindaco stesso in un passaggio dell’intervista, è facile governare, con il bilancio pingue. Ma questi problemi sono noti da almeno un decennio, ancorché si sono progressivamente aggravati con il sopraggiungere delle “sentenze” relative a cause che hanno visto il Comune soccombente (e di cui sarebbe bene si rendesse pubblica, per tutte, l’origine: oggetto, data di inizio e data delle sentenze, tanto per capire a chi attribuire le responsabilità). Riconoscendo al Sindaco Tambone queste “attenuanti”, rimane il fatto che durante la scorsa campagna elettorale dei problemi economici si sapeva, e tuttavia, sono state indicate nei proclami elettorali aree di intervento (ne cito solo una: il depuratore consortile, una infrastruttura necessaria per la salvaguardia dell’ambiente e della salute di tutti noi) che adesso scopriamo essere svanite sotto il peso dei problemi di bilancio.
    Un’altra area di intervento di interesse generale, quella sui rifiuti urbani, sembra essere sfuggita completamente al controllo dell’amministrazione locale la quale, stando alle parole del Sindaco, è legata indissolubilmente alle vicende, o meglio alle iniziative della Società di Regolamentazione dei Rifiuti (SRR) del Calatino a cui il Comune di Scordia aderisce, le quali stanno seguendo una tempistica molto dilatata. Anche su questo, si dimentica che il Sindaco detiene, ai sensi del Decreto Legislativo 152/2006, poteri di ordinanza in materia ambientale, ove ricorrano requisiti di urgenza. Tale norma è richiamata anche dalla Legge Regionale 9/2010 (quella che regola la materia dei rifiuti in Sicilia, prevedendo fra l’altro anche l’istituzione delle SRR). Mi pare che la necessità di assicurare lo smaltimento nella “piazzola ecologica” di particolari tipologie di rifiuti urbani (es. RAEE) giustifichi ampiamente un’ordinanza “per consentire il ricorso temporaneo a speciali forme di gestione dei rifiuti, anche in deroga alle disposizioni vigenti, garantendo un elevato livello di tutela della salute e dell’ambiente”.
    Non ci si aspetta che l’Amministrazione “moltiplichi i pani” delle entrate e sani il bilancio, ma che almeno agisca nel senso della piena efficienza in tutti i settori, esercitando al meglio (sfruttando tutti gli spazi legislativi) quel “potere locale” acquisito con le elezioni appena un anno fa.

  2. Mariobalotelli9 scrive:

    scusate andiamo con ordine sull’acqua che manca d’estate, c’e un superconsumo e inoltre nei fine settimana i furbetti fanno un uso non corretto. Di scavare un nuovo pozzo non se ne parla perché il comune soldi non ne ha. Il finanziamento se devi fare il fotovoltaico o mettere internet si trova, ma per scavare un pozzo d’acqua no assolutamente noooo.
    La piazzola ecologica è stata chiusa ma fino a dicembre il sindaco non ci può fare nulla kalat srr unica- d’ambito booooh, aspettiamo a dicembre. Le buche sono tante ma non si può fare molto soldi non c’è nè. I dipendenti negli uffici non si possono spostare in strada, metti che prendono un colpo di sole. Che ci può fare il sindaco, naturalmente nulla. E poi quale ditta ti anticipa il cemento sapendo che i soldi li prenderà a morte di papa.
    Sulle feste di estate a Scordia di soldi non ce ne sono. Non ci resta che affidarci ai volontari e le associazioni. Vedremo nei prossimi giorni ci sarà un incontro – salvo il particolare che si programma con i volontari a metà luglio quando è passata metà estate. mah pazienza sarà un autunno a scordia per settembre e ottobre. Sul depuratore i soldi che ci sono non bastano e senza finanziamento niente depuratore, che ci può fare il sindaco????
    Ma scusate mi viene un dubbio con tutti questi – che ci può fare il sindaco- a che serve andare a votare e scegliere un sindaco piuttosto che un altro???????????? Tanto non ci può fare nulla- può solo mettersi la fascia e fare sfilate per la pagina facebook

    • Rosalbo scrive:

      Mariobalotelli9, l’importante è ca ci su i soddi do stipendiu a fini o misi. Per tutto il resto u signuri n’accumpagna.

  3. benny scrive:

    Manca l’acqua perchè ne usiamo troppa…,Ricorso in Cassazione per i 4.600.000 euro, la città è na fetenzia perchè il contratto unico si farà a Dicembre…
    Il dissesto finanziario subirà maggior declino……il depuratore…bla bla….bla….(che uno si chiede : ma se acqua non ce nè, che serve il depuratore?)…
    Tutto, ma davvero tutto, FOLCLORISTICO!!!
    I manager pubblici…….??? MANAGER??????