Commenti a: Crisi idrica a Scordia. Intervista al sindaco, Angelo Agnello http://www.scordia.info/crisi-idrica-a-scordia-intervista-con-il-sindaco-angelo-agnello/ Testata giornalistica online di informazione Thu, 23 Oct 2014 07:53:00 +0000 hourly 1 Di: santi http://www.scordia.info/crisi-idrica-a-scordia-intervista-con-il-sindaco-angelo-agnello/#comment-4423 Thu, 21 Oct 2010 17:29:04 +0000 http://scordia.info/?p=10984#comment-4423 Siamo arrivati alla delazione? HAimè quanta povertà. Siamo curiosi di vedere altre fotografie con i volti del concorso: Il più brutto d’Italia. Vi vogliamo tanto bene. Santi Meli

]]>
Di: Francesco Guglielmo http://www.scordia.info/crisi-idrica-a-scordia-intervista-con-il-sindaco-angelo-agnello/#comment-3048 Sat, 31 Jul 2010 10:44:53 +0000 http://scordia.info/?p=10984#comment-3048 Salute.
La video intervista al Sindaco, al di là delle sottigliezze “stilistiche” gestuali poco piacevoli da vedere, suggerisce alcune considerazioni.

Lascia alquanto perplessi, infatti, l’invito del Sindaco rivolto ai cittadini a “denunciare” gli abusi di acqua. Ma che concezione ha il Sindaco dei rapporti fra le persone? E’ socialmente ed umanamente corretto l’invito alla delazione?
Mi spiego meglio. Quali siano gli abusi di acqua a Scordia lo sanno anche i bambini: chi si lava la macchina allegramente davanti la porta, chi irriga il prato, chi riempie la piscina, e chi (e questa è la situazione veramente grave) si è attaccato alla rete pubblica di distribuzione, bypassando il contatore del comune. Ora, in quest’ultimo caso si tratta di una vera e propria fattispecie penale: il furto. Negli altri casi si viola invece una (o più) ordinanze del Sindaco. MA CHI DEVE CONTROLLARE che la Legge e le ordinanze del Sindaco siano rispettate? PERCHE’, secondo il nostro buon Sindaco, qualche secolo fà il genio umano inventò le ISTITUZIONI PUBBLICHE? Perciò la smetta di invitare i cittadini a mettersi l’uno contro l’altro e organizzi gli uffici del comune affinché tutte queste violazioni (facilmente individuabili) vengano duramente sanzionate.

ALTRA COSA E’ IL CONTROLLO SOCIALE INFORMALE. Porto un esempio. Qualche anno fa mi trovai in una città del nord considerata esempio di educazione civica dei suoi cittadini, e in una piazza (detta “delle sette chiese”) una signora molto, molto elegante con un bel cane al guinzaglio, improvvisamente si fermò al centro della piazza perché il cane doveva fare i suoi bisogni”. La bella signora prese tutti i fazzoletti che aveva in borsa, e sotto lo sguardo severo dei presenti in piazza, provvide a raccogliere accuratamente quanto lasciato a terra dal suo amato cane e a gettarlo negli appositi contenitori.
In quella situazione si attuò una forma di “controllo sociale informale” sui comportamenti altrui. La signora sarebbe stata additata e richiamata, con termini poco lusinghieri, dai suoi stessi concittadini per aver sporcato, tramite il suo cane, la città. Non ci sarebbe stata alcuna forma di “delazione”.
Tutto questo per dire che il controllo sociale informale si attua quando tutti hanno un medesimo “sentire” rispetto al bene comune, rispetto alla città. Alla costruzione di questo “stesso sentire” dei cittadini, contribuisce l’attività educativa (a partire dai bambini) ed il controllo “formale” (sugli adulti) delle istituzioni, che inducono a tenere comportamenti “corretti”.

A Scordia, città dominata ormai da tempo, in tutti i campi, dai più bassi istinti egoistici, tutto ciò non esiste, quindi non è pensabile ad alcuna forma di controllo sociale informale sui comportamenti altrui: tutti “si fanu i so’ cchiffari”.
E se li continueranno a fare finché le Istituzioni, in maniera decisa, non educheranno i comportamenti dei singoli, naturalmente individualisti.

Rimandiamo perciò al Sindaco il suo invito al controllo e alla delazione(da attuare, poi, come? Ci dia almeno il numero del suo telefonino d’ufficio, visto che non esiste il n. verde comunale: si tratta, signor Sindaco, di Comunicazione Pubblica e sociale.).
NOI, comuni cittadini, CONTROLLEREMO IL SUO OPERATO, i suoi comportamenti di pubblico amministratore, di cui deve rispondere ai cittadini tutti, (suoi elettori e non), e lo additeremo ogni volta che mancherà di amministrare questa città, nel rispetto delle leggi e nell’interesse esclusivo dei suoi abitanti (si dia da fare per individuare subito chi ruba l’acqua).

]]>
Di: Carlo Barchitta http://www.scordia.info/crisi-idrica-a-scordia-intervista-con-il-sindaco-angelo-agnello/#comment-3035 Fri, 30 Jul 2010 13:23:14 +0000 http://scordia.info/?p=10984#comment-3035 Il commento di Rocco inquadra perfettamente la situazione socio-politica scordiense, non c’è nulla di cui meravigliarsi però, Alleanza Siciliana è gestita dal “padre” Musumeci e lo stesso fa il sindaco con la nostra città, la sua scelta politica di non comunicare (neppure se tolgono l’acqua perchè tanto chi lavora in campagna non merita di farsi una doccia) lo rende simile ai migliori leader accentratori mai esistiti e dimostra quanto a cuore gli stia la nostra comunità. Eletto con poco più di 3000 voti, si permette di prenderci in giro e nel frattempo cambia il percorso dell’interbus dopo appena 2 settimane dalla costruzione della biglietteria al parcheggio, trova gli escamotage per risolvere i problemi “particolari”.
Il popolo è anestetizzato ma ricorda caro sindaco : ” Non sono i popoli che devono aver paura dei governi ma i governi che devono aver paura dei popoli!”

]]>
Di: Ferrando Carmelo http://www.scordia.info/crisi-idrica-a-scordia-intervista-con-il-sindaco-angelo-agnello/#comment-2993 Thu, 29 Jul 2010 16:54:35 +0000 http://scordia.info/?p=10984#comment-2993 Tanto peggio,tanto meglio!
D’accordissimo con Rocco,ma siamo sicuri che nell’altra “sponda” tutto è a posto? I ripetuti appelli e commenti del Dott. SantiMeli non sono figlie, forse, della stessa medaglia?Se commentasse solo Lui sarebbe la cosa migliore(nun si capisce un c…….) e spinge gli altri a dichiararsi(nome e cognome)di modo che possa (Manasseriana memoria )zittirli perchè figli di n.n.Visto quello che sta “bollendo” in pentola a livello nazionale e l’ultima dichiarazione di Bersani che LORO,qualunque fosse l’esito fra finiani e berlusconiani,sono pronti a tutto,pur di governare,riuciamo ad immaginare in ambito locale,quali Personaggi prenderebbero la scena(PD+UDC+FINIANI)a Scordia.E con me che sono un povero operaio chi dovrebbe comunicare,il dotto che non dice?

]]>
Di: rocco anzaldi http://www.scordia.info/crisi-idrica-a-scordia-intervista-con-il-sindaco-angelo-agnello/#comment-2987 Thu, 29 Jul 2010 12:54:28 +0000 http://scordia.info/?p=10984#comment-2987 Troppo superiore il sindaco per dare ascolto a tutti quelli che a modo suo parlano a sproposito. La via della non comunicazione è la stessa di quella adottata nei regimi, e a quanto pare lui in tutto questo si trova benissimo!
I consiglieri sono praticamente delle ombre che camminano, hanno dato piena delega al sindaco e l’unico interesse di questi consiglieri è avere l’assessore di riferimento. Si sente parlare di loro solo quando c’è odore di poltrone. Non credo di essere l’unico ad aver posto una domanda a un consigliere e trovarlo completamente impreparato, spesso non sanno neanche i provvedimenti che il sindaco ha fatto. Riflettendo e provando a mettersi dalla sua parte non do torto a questi poveri servi del potere, e secondo la logica che li ha spinti a scendere in politica posso affermare che hanno capito tutto, su questo almeno sono preparati.I voti ormai non si conquistano per gli ideali, le capacità propositive o critiche, o facendo comizi, volantini, manifesti ecc, ma soltanto facendo parte del sistema. Sappiamo tutti come si accaparrano i voti, per esempio i servi del sistema della malasanità, qualcuno si stupisce, ma quel sistema è studiato scientificamente, qualsiasi diritto si trasforma in favore e cosi via, però il siciliano si adatta sempre. in questi casi c’è sempre l’amico che ti risolve il problema e alla fine, in cambio, lo voti. Cosa vuoi che sia un voto? tantu su tutti si stissi! Poi ci ritroviamo a essere governati da persone che non hanno nessuna vocazione per il bene collettivo, gente che adulando non ha nessun problema nella vita e che, anche sforzandosi non riesce a capire i problemi quotidiani della gente. Quindi dal momento che il leader maximo ha deciso di non comunicare con la città, cosa possiamo aspettarci da tutti quei consiglieri impreparati e sprovveduti? tra dire le cose e non dirle è meglio non dirle, del resto parlando si rischia di fare brutta figura, di farsi delle inimicizie. Insomma meglio restare anonimi e silenziosi, questa è la strada migliore e per chi ama il potere più ogni altra cosa.
Continuate il vostro viaggio in assoluto silenzio, il popolo è stordito e non vi punirà

]]>
Di: melisanti http://www.scordia.info/crisi-idrica-a-scordia-intervista-con-il-sindaco-angelo-agnello/#comment-2982 Thu, 29 Jul 2010 11:06:43 +0000 http://scordia.info/?p=10984#comment-2982 Ci voleva anche questo. Che belle fotografie, mandiamoli al concorso di Mister Italia. Certo, non siamo fotogenici, ci mancherebbe altro. Se parlassimo con molta verità sarebbe meglio. Sollecitiamo a chi rilascia un commento di scrivere nome e cognome, in fondo, non ci vuole molto, ci vuole un pò di responsabilità in più e così saremo più belli e felici, oltre che simpatici. Noi siamo dell’avviso che bisogna far lavorare i nostri amministratori e poi si vedrà. Noi: ci asepttiamo poco, ma…..non siamo disfattisti. Santi Meli

]]>
Di: lassor http://www.scordia.info/crisi-idrica-a-scordia-intervista-con-il-sindaco-angelo-agnello/#comment-2967 Thu, 29 Jul 2010 07:55:56 +0000 http://scordia.info/?p=10984#comment-2967 nooo! anche lui… altro lavoro per gli esteti… perchè gli eletti democraticamente davanti ad una telecamera si puliscono nasi ed orecchie? a quando passeranno alle pulizie delle parti intime??
scusate, oggi voglio essere ironico fra tanta desolazione, questa intervista è veramente eccezionale… grazie scordia.info, grazie di cuore.
vi faccio notare una cosa: come mai il sindaco non risponde alla domanda, fatta in modo diretto da lorenzo, sul problema della comunicazione. Non è che magari a questa gente eletta democraticamente non gli frega nulla di quelli che stanno fuori le mura del comune? pensateci…

]]>